Gli interventi di chirurgia bariatrica sono risolutivi contro l’obesità grave, ma in alcuni casi possono fallire a distanza di tempo, perché il paziente non rispetta la dieta prescritta o per caratteristiche costituzionali del tubo digerente del soggetto, che non possono essere indagate né corrette.

Il caso più comune è rappresentato dal Bypass gastrico, intervento ormai molto diffuso e senza dubbio efficace nella maggior parte dei casi (si perdono più della metà dei chili in eccesso nei successivi 5-10 anni), che purtroppo però fallisce in quasi 3 casi su 10 (la tasca gastrica aumenta nuovamente di volume, dilata la stomia e il paziente torna a mangiare come prima).

Questo è il motivo per cui negli anni si sono cercate valide alternative endoscopiche che riducessero la percentuale di fallimento e comunque venissero in soccorso per intervenire di nuovo in caso di fallimento successivo a bypass gastrico.

Rioperare allo stesso modo rappresenta infatti un rischio per le possibili complicanze. Una metodica innovativa già in uso è il sistema OverStitch, che consente l’esecuzione di suture totalmente endoscopiche mediante l’uso di un gastroscopio bicanale. La metodica OverStitch è indicata proprio per il trattamento bariatrico del  cosiddetto regain weight (riguadagno di peso) nei fallimenti dei by-pass gastrici.

Un’altra indicazione è rappresentata dall’esecuzione di una sleeve gastrectomy totalmente endoscopica, una sorta di plicatura endoscopica gastrica con degenza di una notte e due giorni. Con questa metodica è inoltre possibile trattare delle fistole gastriche e/o coliche in esiti di anastomosi chirurgiche e/o resezioni gastro/intestinali. Si tratta di un dispositivo che viene introdotto attraverso la bocca nello stomaco del paziente e consente di praticare delle vere e proprie cuciture per ripristinare le dimensioni perse, in modo minimamente invasivo.

La tecnica è sostanzialmente priva di importanti effetti collaterali, non vi sono cicatrici e i rischi di problematiche post-operatorie sono quasi azzerati. L’intervento è generalmente eseguito in modalità di day-hospital ed il paziente torna alle normali attività nel giro di 48 ore. Infine, l’intervento con OverStitch è decisamente più economico rispetto al tradizionale bypass gastrico.

I risultati preliminari e parziali di alcuni studi su pazienti operati con questa nuova metodica sono incoraggianti: a distanza di 3 mesi dall’intervento la perdita di peso raggiunta è stata nell’ordine dei 6-8 Kg. Solo il tempo potrà dare la conferma di essere sulla strada giusta per risolvere molti casi di obesità grave.